Badde Pentumas

CANYONING IDEALE PER ESPERTI

CANYONING DI DURATA GIORNALIERA

ORARIO DI RIFERIMENTO:

dalle 9.00 alle 18.00

INFORMAZIONI:

 Discesa in corda più alta: 25 metri

 Equipaggiamento: fornito da noi

 Esperienza tecnica richiestaè necessario avere esperienza alpinistica pregressa

 Cosa dovete portare voi: zaino, acqua 2 litri, scarpe da trekking, abbigliamento a 'cipolla', occhiali da sole, crema solare, pranzo al sacco

 Requisiti: non soffrire di vertigini ed essere in buona forma fisica

 Costo: con un gruppo minimo di 4 partecipanti 55€ a persona, compreso l'equipaggiamento tecnico 

Badde Pentumas è un percorso di canyoning asciutto situato in uno degli angoli più spettacolari e selvaggi del Supramonte di Oliena; per la precisamente nella Valle di Sa Sovana a nord della Valle di Lanaitho. Il canyon attrezzato prevede ben 12 salti e la sequenza è: (3+ 25 +6 +25 +10 +9 +10 +17 +20 +10 +20 + 12). Le numerose discese in corda doppia (alcune con partenza non semplicissima) determinano un tempo di percorrenza di tutto l’itinerario mai inferiore alle 7 ore.

Per raggiungere la gola di  Pentumas è necessario affrontare un trekking su sentiero ben battuto di media difficoltà (5,2 chilometri per 600 metri di dislivello). Il percorso si inerpica tra le ripide pareti del versante settentrionale della Valle di Lanaitho permettendoci di godere di un panorama meraviglioso di tutta la vallata; arrivando sino da osservare il blu del mare! Il sentiero di avvicinamento parte non lontano dal rifugio ‘Sa Oche e Su Bentu’ passando molto vicino al villaggio nuragico ‘Sa Sedda ‘e Sos Carros’. Iniziamo subito la risalita che ci porterà in circa un’ora e mezza a giungere alle pendici di Monte Ortini (708 metri). Lungo il percorso avremo sempre una prospettiva emozionante di tutta Lanaitho. Incontreremo spesso i vecchi ovili che una volta scandivano i tempi della vita agro-pastorale: Cuile Sa Vicu, Cuile S’Ucradu ed alla sommità il Cuile Orthini che ancora oggi viene utilizzato per spuntinate e bivacchi di montagna.

Cuile Orthini è l’apice del nostro percorso, da qui ridiscendiamo velocemente verso la selvaggia valle di Sa Sovana dove possiamo ancora trovare i ruderi di un vecchio villaggio. Esiste un’antica leggenda che parla di un tesoro nascosto nella valle... gli abitanti di Oliena, sapendo dell’arrivo imminente dei Saraceni, avrebbero nascosto gioielli e oro in due campane di bronzo, sepolte poi tra tre maestose querce! Lasciando la leggenda ai nostri pastori rimane davanti ai nostri occhi la spettacolare vallata che ci regala uno scenario indimenticabile. Intorno a noi svettano maestose Punta Cusidore (1.147 metri) e Punta Sos Nidos (1.348 metri) siamo nel cuore del Supramonte di Oliena.

Per giungere all’attacco del canyon di Pentumas dobbiamo attraversa tutta Sa Sovana; i grandi lecci attorno a noi sembrano indicarci la strada verso lo stretto passaggio che ci porta alla prima calata. Questo tratto di valle viene chiamato ‘Su Boccaportu’, l’origine di questo toponimo è ancora sconosciuto!

Davanti a noi inizia ad aprirsi uno scenario spettacolare: la profonda gola Pentumas fende il calcare del Supramonte e ci regala un panorama indimenticabile. Proprio l’oscuro toponimo di Pentumas ha origine forse dal suffisso preromano –uma e dal latino ‘pendere’. Questi sta a indicare una gola, dirupo, forra inaccessibile; da pentumas nasce il verbo ‘ispentumare’ con il significato di disperdere o far andare male qualcosa (anche uomini e animali). Pertanto 'pentùma' è anche l’azione di buttare nel precipizio una persona dopo averla uccisa in modo tale da far sparire il cadavere!

La prima calata di 25 metri ci porta nel cuore della gola! Ci serviranno ben 12 calate per attraversarla tutta, muovendoci tra profonde pareti rocciose, giganteschi lecci e in un contesto ambientale unico e indimenticabile! Il Canyoning di Badde Pentumas è un'altra tappa immancabile del nostro Supramonte!

BUON CANYONING!

Su di noi

Thinking Sardinia è stata fondata da Stefano Meloni, Guida Ambientale Escursionistica e Turistica.

L'associazione è formata da guide professioniste che si sono qualificate nei diversi rami di 'turismo attivo'. Dopo il sito principale di Thinking Sardinia vengono a nascere portali che sviluppano ogni singola specializzazione maturata con l'esperienza. Siamo così in grado di offrirvi una vasta gamma di avventure disseminate in tutto il territorio sardo.

I nostri contatti

 SardiniaTrekking.it

 Olbia, Murta Maria

 Via dei Gelsi

 +39 333.68.98.146

 thinkingsardinia@gmail.com

 Disponibili tutto l'anno