Rio Sarcerei

CANYONING IDEALE PER ESPERTI

CANYONING GIORNALIERO

TEMPO DI PERCORRENZA:

6 ore

INFORMAZIONI:

 Discesa in corda più alta: 55 metri

 Equipaggiamento: fornito da noi

Cosa dovete portare voi: cambio di vestiti e scarpe, scarpe da tennis/running da indossare durante il canyoning (si bagneranno)

 Requisiti: saper nuotare e non soffrire di vertigini

 Costo: con un gruppo minimo di 4 partecipanti 70€ a persona, compreso l'equipaggiamento tecnico 

Rio Sarcerei è un fiume che scorre nel cuore dell'Ogliastra protetto da imponenti tacchi calcarei e foreste impenetrabili. L'ambiente intorno a noi è davvero selvaggio ed anche le strade per raggiungere queste località del centro Sardegna sono tutt'altro che rettilinee. Lecci, castagni e corbezzoli sono la componente predominante delle foreste che si sviluppano attorno al comune di Gairo Sant'Elena, paesino da raggiungere per affrontare il canyon.

ATTACCO E USCITA

Per affrontare Sarcerei la navetta è soluzione obbligatoria. Dall'abitato di Gairo Sant'Elena imbocchiamo la centrale SS198 in direzione Lanusei e ci fermiamo al km 81,750 (Google Maps). Da qui una piccola strada sterrata (SX) ci porterà in 100 metri al greto del torrente, punto iniziale della nostra avventura.

La navetta va invece posizionata molto più a valle. Seguendo nuovamente la SS198 ritorniamo verso Gairo, la superiamo e raggiungiamo il chilometro 75 dove poco distante intercettiamo una sterrata (Google Maps) che in 800 metri ci conduce alla piazzola adiacente al punto dove si uscirà dalla forra (Google Maps).

PROGRESSIONE

Dal piccolo guado dove abbiamo posizionato la navetta entriamo nel torrente e affrontiamo una prima parte caratterizzata da una progressione orizzontalmente con piccoli scivoli disarrampicabili sino ad arrivare alla prima calata sempre su scivolo C12. Dopo aver nuovamente affrontato un tratto orizzontale giungiamo alla prima calata su bella cascata C25, qui poniamo attenzione in caso di grande po0rtata poiché alla base della cascate si nasconde uno stretto e profondo labiolo.

Successivamente giungiamo alla lunga calata C55 che ci permette di giungere alla base della lunga cascata. Questo tratto può essere disarrampicato tutto a SX. Affrontiamo ora una cascata C10 e un'altra bella cascata di terrazzino C15 più C30 verso un bellissimo lago.

L'altra parte di forra subisce un cambiamento repentino: stratificazioni di scisti e basalti si fanno alti e incombenti, a tratti si supera anche una parte dolomica che rende il torrente molto inforrato e crea limpidi laghetti tuffabili. Di fronte a noi abbiamo quindi C13 anche tuffabile, salto di 3 metri e un toboga da 6 metri.

 

C12 Scivolo

C25 Cascata

C55 Lungo scivolo/cascata

C10 Cascata

C15 + C30 Terrazzo più cascata

C13 Verticale tuffabile

 

BUON CANYONING!

Su di noi

Thinking Sardinia è stata fondata da Stefano Meloni, Guida Ambientale Escursionistica e Turistica.

L'associazione è formata da guide professioniste che si sono qualificate nei diversi rami di 'turismo attivo'. Dopo il sito principale di Thinking Sardinia vengono a nascere portali che sviluppano ogni singola specializzazione maturata con l'esperienza. Siamo così in grado di offrirvi una vasta gamma di avventure disseminate in tutto il territorio sardo.

I nostri contatti

 SardiniaTrekking.it

 Olbia, Murta Maria

 Via dei Gelsi

 +39 333.68.98.146

 thinkingsardinia@gmail.com

 Disponibili tutto l'anno